Ogni impresa commerciale un B-SIDE per le emergenze

Ogni attività tesa al lucro, ogni attività, quindi, tesa alla compravendita di prodotti o servizi, attività commerciali di vendita al pubblico, aziende di produzione,  liberi professionisti, e chiunque quindi, lavori per un profitto, dovrebbe avere un B-SIDE.
Un B-SIDE nel business è la capacità di convertirsi per poter esercitare anche in condizioni di crisi come una pandemia. Se lo si vuole, lo si può pensare come un secondo lavoro, ovvero un riciclasrsi, continuando a fare la propria professione o una seconda professione, a favore dell’emergenza.

Lo stato paga, in caso di emergenza, il professionista tanto quanto è la media degli anni precedenti, nello spesso periodo e per il periodo in cui lo occupa in questa attività a favore della sopravvivenza in condizione di crisi. Il professionista diviene quindi dipendente dello stato. In questo periodo il professionista non può più instaurare nuovo business e può essere convertito solo per la percentuale di perdita del normale esercizio. L’attività consueta e l’attività in emergenza devono poter coesistere ed il professionista deve fare la stima e comunicarla al governo come percentuale di disponibilità.

In questo modo il mondo commerciale si converte in emergenza e diviene strumento dello stato per la sopravvivenza del paese nel periodo di emergenza e per uscire dall’emergenza.

Un esempio

  • Un bar in centro città deve interrompere la sua attività al 100%.
  • Il BAR si converte per il 100% del suo tempo lavoro per la produzione, in periodo di pandemia di pasti per i lavoratori.
  • Il Bar deve convertirsi per 30 giorni
  • La media di fatturazione dei 3 anni precedenti per lo stesso periodo è di 15.000 euro
  • Il Bar produce, nei 30 giorni di emergenza, pasti per un valore di 15.000 euro che fattura allo stato.

In questo modo ogni persona abile al lavoro può e deve, in tempo di crisi e/o emergenza, essere riciclata per generare sostegno alla manovra di uscita dalla crisi. 

Questo articolo è correlato ad un capitolo di un libro

CAPITOLO III – B-SIDE del nostro lavoro (chapter of the book: Il progetto EGO (emergenza/crisi))
B-SIDE. Creare opportunità, con creatività. Il futuro del nostro lavoro.

Questo articolo è parte di un dossier

Il Progetto EGO
Come poter utilizzare l'esperienza che stiamo vivendo a causa del contagio di Covid-19 per apprendere quanto più possibile e preparare al meglio una prossima volta?

Molliche di pane

3 Febbraio 2021 - 9:00

Cambia anche la categoria delle comunicazioni ufficiali

Una svolta verso un contenbuto positivo
Leggi tutte
Menu

Aggiornamenti

2 Febbraio 2021 - 8:55

Pubblicità “COVID-19”

Pubblicità per la quotidiana igienizzazione della casa, libera dal COVID-19 al 100%, ogni giorno.
2 Febbraio 2021 - 8:46

La cronaca dei nostri giorni

Cosa accade? Come percepirlo? come verrà percepito? Può aiutarci cercare di immaginare l'occhio di un possibile futuro sul suo passato, nostro presente?
Leggi tutte
Back to top